siti di incontri per giovani

Il periodo che va dai 16 ai 20 anni di età può essere considerato un periodo di maturazione, si tratta infatti di un lungo processo che si articola in esperienze e sensazioni differenti, soprattutto in relazione alla propria personalità e sessualità. L’adolescenza è dunque un periodo di grandi cambiamenti, di curiosità e scoperta.

Tra i tanti interessi che gli adolescenti possono avere, le relazioni con l’altro sesso rivestono per loro un’importanza prioritaria. La scoperta a cui accennavamo è principalmente una scoperta dell’universo maschile da parte delle ragazze e dell’universo femminile da parte dei ragazzi, scoperta che nella maggior parte dei casi nasce da un approccio virtuale.

I giovani di oggi sono in tutto e per tutto dei nativi digitali, a 14 anni, se non addirittura prima, hanno già uno smartphone di proprietà da utilizzare nel tempo libero ed è normale che oltre alle app di giochi e di vario intrattenimento, siano incuriositi da quelle che consentono di espandere la propria rete sociale e, perché no, aumentare anche la loro popolarità.

Molti di loro usano i sistemi di messaggistica istantanea di social network molto noti, come Facebook ed Instagram per esempio, per rompere il ghiaccio, scambiarsi battute e chiacchierare. Se in passato si riteneva che i siti di incontri fossero destinati a chi era più timido e faceva fatica a conoscere nuove persone, ora tutti li usano perché dopo essersi visti tra i banchi o i corridoi di scuola è piacevole rimanere in contatto, chattare e mandarsi foto.

Ma ad essere cambiato è appunto anche il mezzo utilizzato: tra i giovani si parla per lo più di social network e non tanto di siti di incontro. Tuttavia, tra questi è molto utilizzato Tinder, che ha una struttura molto giovanile ed è fruibile tramite lo smartphone. Tinder è conosciuto principalmente come app per iOS ed Android, ma nasce in realtà come sito web. Il suo gioco dei match è uno degli elementi distintivi che ne ha decretato il successo, anche tra i più giovani.

Parliamo di app e non tanto di siti web perché tra i giovani l’utilizzo del computer è decisamente più scarso rispetto a quello dello smartphone, gli adolescenti hanno tutti una connessione Internet, anche quando non sono collegati alla rete Wi-Fi di casa e prediligono quindi i dispositivi mobile per flirtare ed interagire con gli amici.

Inoltre, vi è da considerare che la predisposizione ad usare quasi esclusivamente lo smartphone è motivata anche dalla privacy. L’adolescenza è un’età in cui si desidera essere indigenti e la presenza dei genitori non è così apprezzata, o comunque non vi è volontà a condividere con loro ciò che si fa a livello di relazioni. Ecco che con lo smartphone è più semplice in quanto non vi è da cancellare la cronologia e non viene corso il rischio di essere sorpresi durante una conversazione via chat.

In definitiva, i contatti virtuali rappresentano la quotidianità, ed in un certo senso anche la normalità, degli adolescenti moderni, che hanno voglia di divertirsi, godersi la loro gioventù contraddistinta da pensieri ed amori passeggeri. A 16-18 anni non cercano l’amore della loro vita, cercano qualcuno con cui flirtare e magari uscire qualche volta.

I migliori siti di incontro per giovani sono quindi quelli che consentono di trovare, conoscere e magari incontrare ragazzi o ragazze nelle vicinanze, cioè quelli che sfruttano la geolocalizzazione ed attivano un radar quando trovano utenti corrispondenti alle caratteristiche impostate in fase di registrazione.

Altresì sono da considerarsi vantaggiosi quei siti o app di incontri che spostano tutta l’attenzione sulle foto e magari prevedono dei sistemi di votazione. Questi sono molto apprezzati e sono perfettamente in linea con l’approccio giovanile, che ricordiamo è un approccio diretto e spigliato.

In ultimo, bisognerebbe scegliere di iscriversi nei siti di incontro per giovani dove vi è una grande concentrazione di giovani appunto, dove sono favoriti i contatti tra persone coetanee, o quasi, e dove non si hanno grandi differenze di età.

Ed ancora, preferibili sono i siti che prevedono di iscriversi attraverso il proprio profilo Facebook, così che non vi sia bisogno di creare un profilo ed aggiungervi dettagli. Quello che conta sono le foto, tutto il resto per gli adolescenti è superfluo e secondo il loro punto di vista può emergere in un secondo momento.