“La vita reale si gioca qui”, questo è il claim di Lovoo ed è sbalorditivo. Quando abbiamo visitato per la prima volta il sito siamo rimasti subito colpiti da questa semplice frase perché grande è il suo potere comunicativo.

Sono bastate sei lettere per articolare un messaggio che ha le caratteristiche di un ossimoro e per invogliarci a scoprire di più. Lovoo è un sito di incontri, un sito che ha anche la versione mobile con due applicazioni ad hoc, per iOS e per Android, e come si intuisce riguarda la sfera digitale.

Ma qui veniamo subito proiettati alla vita reale, viene cioè sottolineata la connessione con la vita di tutti i giorni, cosa che fa sentire come a casa, perché il reale è qualcosa che conosciamo bene. Al contrario, è il web che spesso incute paura in quanto non perfettamente conosciuto. Inoltre poi viene stuzzicata la curiosità con leggerezza, si legge infatti un invito a giocare, invito che trasmette immediatamente spensieratezza e fa scrollare di dosso i cattivi pensieri.

Cosa aspettarsi da Lovoo?

In altre parole, la grafica ed i contenuti sono superlativi ed accedendo a questo sito si avverte la sensazione di essere nel posto giusto. Ma che posto è Lovoo? Si tratta di un sito nato nel 2011 sulla scia di Badoo e degli altri siti di incontri, ma che a parte il suono del nome vagamente simile a quello appena citato, ha una personalità tutta sua.

Chi usa Lovoo?

È cioè un sito giovane ma responsabile, allegro ma serio. Con questo vogliamo dire che è indicato soprattutto per i single, etero e non, che vanno dai 18 ai 40 anni d’età e che le conversazioni che vengono scambiate al suo interno sono fluide, dirette, ma controllate. Lovoo monitora sui propri iscritti in maniera a dir poco rigorosa!

Come ci si iscrive?

Tramite Facebook o tramite il proprio indirizzo email tutti possono iscriversi gratuitamente al sito, anche tramite l’app mobile, e verificare poi il proprio profilo. Ecco che confermare l’indirizzo mail ed inserire un’immagine in evidenza rappresentano i primi passi verso la verifica del proprio account e del premio dei 100 crediti. Sì perché Lovoo si basa sui crediti, i quali possono essere impiegati, cioè spesi, per accedere a delle funzionalità extra.

E’ a pagamento?

Con un po’ di furbizia si può quindi riuscire ad usare questo sito di incontri per single in forma completamente gratuita, un bel vantaggio no? Vuoi sapere cosa devi fare? Semplicemente seguire o eseguire ciò che ti viene richiesto dal sito: può trattarsi di interagire maggiormente con gli altri utenti o registrarsi ad alcuni circuiti pubblicitari per esempio.

A tal proposito apriamo una piccola parentesi per dire che a nostro avviso questo delle pubblicità all’interno del sito è l’unico neo di Lovoo, un difetto piccolissimo, ma più che trascurabile. Se ci pensi, la maggior parte dei siti web sono pieni di banner e non è qualcosa di invalidante o che peggiora l’esperienza d’uso di Lovoo.

Per quanto riguarda le modalità d’uso appunto, quel che si può dire è che l’interfaccia utente è tra le più semplici, intuitive ed apprezzate. Sia da computer che da smartphone ci vuole veramente poco per capire il funzionamento di Lovoo e questo non solo perché le attività che consente di fare sono poche, ma proprio perché sono ben strutturate.

Circa poi il numero delle attività che consente di fare siamo dell’idea che è preferibile la qualità alla quantità, quindi meglio avere meno funzionalità purché funzionino bene, cosa che succede in Lovoo. Qui si hanno infatti tre colonne portanti, ben sviluppate: un sistema radar per vedere gli utenti vicini, un sistema random per far vedere e votare le foto ed un sistema di messaggistica per consentire la comunicazione tra gli utenti.

Se la finalità dell’ultimo sistema è ben comprensibile, chiariamo che il sistema random delle foto altro non è che un modo per giocare, come abbiamo visto all’inizio. Vengono infatti presentate delle foto di donne o uomini, a seconda dei propri gusti, e viene offerta la possibilità di votarli con un cuore, che esprime un apprezzamento, oppure con una X che comunica invece disinteresse.

Nel momento in cui l’apprezzamento tra due persone è reciproco si hanno maggiori probabilità di stabilire un contatto ed iniziare una conversazione. Questo match è una novità degli ultimi anni e funziona molto bene, dà ottimi risultati perché incuriosisce, stuzzica, e in un certo senso aiuta anche a farsi conoscere.

Ecco che suggeriamo di partecipare al gioco delle foto per fare come Pollicino e disseminare Lovoo con la propria presenza, gli altri infatti potranno vedere la tua attività, cioè sia se hai visitato il loro profilo sia se hai votato la loro foto con un cuore.

Cosa ne pensiamo noi?

A nostro avviso è quindi utile, ma sappiamo anche che non tutti abbiamo lo stesso comportamento online, soprattutto sui siti di incontro. Per questo facciamo presente che con l’acquisto di un abbonamento Premium, della durata di 1, 3 o 6 mesi, puoi spulciare i profili altrui in modalità anonima, invisibile.

Ovviamente, con l’abbonamento si accede rapidamente anche ad altre sezioni che di solito vengono sbloccate temporaneamente con i crediti, quindi sottoscrivere un abbonamento ha i suoi vantaggi, non possiamo negarlo!

In ultimo, ma non di certo per importanza, la community presente su Lovoo è molto attiva, spigliata ed interessata.

Le persone iscritte qui hanno veramente voglia di conoscere altra gente, virtualmente e non, e sono quindi ben disponibili ed aperte al dialogo. In quanto al numero di profili falsi, grazie alle registrazioni sempre più frequenti attraverso Facebook il fenomeno si sta debellando ed è difficile quindi trovare profili fake, corrispondono tutti a persone reali intenzionate a frequentare ad iniziare nuove amicizie o una storia d’amore.